martedì 31 luglio 2012

  Pioggia
                                       
Pioveva senza sosta

da ore camminavo

bagnandomi  piedi e  mani

Eppure mi piaceva continuare a camminare,

e pensare,

sotto quella pioggia fresca

e dolce come il miele

Sguardi di compatimento

mi scivolavano addosso

Richiami perentori

non li sentivo

Qualcosa di nuovo

rimescolava il mio cuore

E la mia mente vagava libera

senza più catene

E la mia vita

dopo tanto tempo

saltava impaziente

tra pozzanghere e pioggia

per finire

tra le mie mani.



(marzo 2009)

sabato 28 luglio 2012

......................................................
Vanno seminando
i semi dei conflitti
e della discordia
tra chi è povero
tra chi ha fame
tra chi stenta ogni giorno
Guerra tra poveri
è questo il loro intento
dividere miserie
e miserabili
torturare menti già provate
da stenti e patimenti
da luci accecanti
che poi di colpo spariscono
sprofondandole nel buio più nero
Vanno dicendo di essere giusti
di risolvere problemi immani
di pensare al bene del Paese
con equità e rigore
senza fronzoli e senza tentennamenti
e intanto affossano diritti conquistati
col sangue dei nostri padri
e intanto alimentano le fauci delle cosche
Vanno sui tg e i sui giornali
a ripeter che tutto andrà a posto
che saremo tutti salvi
mentre chi sarà salvo
saranno sempre loro con il solito esercito
di mafie e corrotti
di ladri in doppiopetto
di assassini di anime.
Non so fino a quando
potranno continuare
questo loro operare
Non so fino a quando
verranno creduti ed ascoltati
Per quanto mi riguarda
aspetto solo di vedere
i loro occhi chiusi e
la loro bocca non profferir parola
per sempre.
..................................................................

giovedì 26 luglio 2012


Io mi confondo

tra le strade deserte

tra le file alle poste

tra i lavori di ogni giorno

Io non ci sono

se accampo diritti

forse perchè i miei doveri

son talmente tanti

che gli altri preferiscono ignorarli

io non sorrido se dentro piango lacrime amare

non fingo ottimismo

quando so che il peggio accadrà

Io mi arrabbio e  mastico amaro

per non offendere

per quieto vivere

o più semplicemente per viltà

Io ostento comprensione

mentre invece avrei bisogno io di rassicurazioni

Io mi allaccio all'etereo

per rinnegare il duro concreto presente

Ho mille contraddizioni

che potrebbero far crollare qualunque convinzione

ma in fondo al cuore so

che la prima a crollare sarò io.


(marzo 2010)

mercoledì 25 luglio 2012

PERCHE' IO:
Non ho gli occhi azzurri e i capelli biondi
e non sono alta e slanciata
Son piccola e minuta
per niente appariscente
Non sono una fata
e non sono una strega
amo il sole
e ancor più la luna
Amo la semplicità
di un'alba in riva al mare
piuttosto che lo scintillio
di ori e vetrine griffate
La pizza la preferisco
a una sontuosa cena
di caviale e champagne
e adoro i sussurri
di discorsi complici
che parlano di libri,
di poesie,
di sogni, fantasie ed utopie

invece delle chiacchiere
su lifting e silicone
su moda e gossip

su feste e viaggi
E forse è per questo
che son qui a patire
di una solitudine antica
che altri chiamano,
con acida ironia,
gretta normalità
ma che io chiamo soltanto
follia.


martedì 24 luglio 2012

Sorella

Quale sorriso
potrà mai illuminare
il tuo viso?
Troppe lacrime
lo hanno bagnato e
troppe rughe
di preoccupazioni e dolori
lo hanno segnato
Afferrerei dal cielo una nuvola bianca
per pulirti
l'anima dal rancore
E ruberei una stella
per illuminarti
lo sguardo
che hai perso chissà dove.

venerdì 20 luglio 2012

Oggi pomeriggio sono tornata nel luogo dove ho vissuto la mia infanzia. Mi ha fatto uno strano effetto.....la strada di campagna, non più di ghiaia ma ricoperta di asfalto liscio, mi è apparsa meno ripida e meno lunga.....e la grande quercia che c'era di fronte alla mia casa ....era quasi piccola, rachitica e spoglia rispetto alla verde maestosità con cui la ricordavo.....In compenso la mia vecchia abitazione oggi è una bellissima villa....anche troppo bella quasi altezzosa.....e non ha proprio nulla di familiare.....

L'infanzia
 
Seduta su un sasso

a mangiar fichi

la bici

lì vicino

l'estate

dell'attesa

le gioie

piccole

ma che rendono

grande

la vita

di infanzia

difficile

amara

ansiosa

mai rosa

E' vero

mi sembra

di essere ancora

seduta su quel sasso

a mangiar fichi

ma il tempo

ha cancellato

quel dolce sapore.

 
Forse........................


Avevo il sole tra le mani

e il vento tra i capelli

e me li sono lasciati scappare

per inerzia

per superficialità

per inconsapevolezza

Come una canna al vento

mi son lasciata piegare

e manipolare

e plasmare

credendo che fosse vero

credendo che fosse amore

credendo di far la cosa giusta

Ma ho rinnegato la mia natura

o forse solo

le mie paure

hanno vinto

sulla consapevolezza e la tenacia.



giovedì 19 luglio 2012

Il 19 luglio 1992 moriva Paolo Borsellino: Nessuna Verità e nessuna Giustizia.......

 L'assassino della Giustizia
 
"Io sono l'assassino della Giustizia:
Non servirà cercare la verità,
non servirà gridare
e non servirà protestare:
Vedi, ho tra le mani le armi
che si vendono in tutto il mondo
come se fossero pane
E la polvere rende aride le tue labbra
piegate in una smorfia amara
e non basterà bere la voglia di cambiare
per dissetare la tua sete di giustizia
In fondo io ti capisco
sto sulla strada come te
ma ho scelto di sottostare
ai poteri forti
Io non aspiro ai libri di storia,
io vivo alla giornata,
io vivo all'ombra dei compromessi
e non sopporto il sole cocente della dignità
a mio modo difendo i miei interessi....
Anche se non sorriderò stasera
quando mi addormenterò
come sorriderai tu
malgrado i miei colpi.....mortali"

mercoledì 18 luglio 2012

INTERVALLO

 Intervallo

Ho contato i miei sospiri

mentre ti attendevo

seduta all'ombra di una quercia

E ogni sospiro

mi diceva

di alzarmi e andare via

Ma non si ascoltano i sospiri

sono inutili soffi di vento

che non fanno cambiare il tempo

Perciò oggi

mentre ti attendo ancora

non sospiro più

ma ho deciso:

mi prendo una pausa

un intervallo

da me, da te

e da questa realtà

che non mi piace più.
                                              (Settembre 2009)

martedì 17 luglio 2012

Anche se..................




Ho cercato di capire

e ho cercato di cambiare

non ci riesco a raccontare

le parole sono chiuse

nella gola senza voce.

Se ritrovo una chiave

non riesco

poi ad aprire

nessun cuore

e nessun scrigno

solo polvere e ruggine

senza alibi e coscienza

Prego spesso

per un perdono

che mi indichi una meta

da seguire con speranza

ma l'oblio

ha il sopravvento

e trascina via

il mio tempo.



 

sabato 14 luglio 2012

Non se ne può più!!!

Anche oggi in ogni tg tra le prime notizie c'è quella che parla della ridiscesa in campo di colui che per quasi 20 anni ha governato l'Italia solo ed esclusivamente per tutelarsi e fare i propri porci comodi. Il tg di La 7 l'ha data addirittura come prima notizia. E poi via via tutte le altre notizie di politica....basta che un politico dica una mezza parola che subito ci si fa un poema, ci si ricamano sopra congetture e ipotesi come se fosse una telenovela...Io mi sono rotta veramente le scatole di sentir parlare di coloro che hanno ridotto il MIO Paese in un letamaio....io mi sono rotta le scatole di sentir parlare di spread, di tasse, di scenari finanziari, di ipotesi di crescita.....Io vorrei solo sentire le grida di chi non ha più un soldo, di chi ha perso il lavoro, di chi lotta ogni ora e ogni minuto per mantenere la propria famiglia, di chi per pagare l'imu ha rinunciato a qualche giorno di vacanza o di andare a mangiare una pizza il sabato. Basta a parlare di quelle sanguisughe che ci governano e ci hanno governato...BASTA!!!!!


venerdì 13 luglio 2012

.....................................
E volevo difendere
il mio piccolo mondo
fatto di strade,
di luci, di case,
di alberi dalle foglie rosse
che d'autunno cadevano
senza fare rumore
con la pioggia silenziosa
che lavava via la polvere
E volevo cambiare
le ingiustizie
in sorrisi d'intesa e
in complici obbiettivi
rivolti al bene comune
E volevo lasciare
a mio figlio
un futuro fatto
di serenità
e di sogni a portata di mano
Ma la voglia non basta
e anche se ho sudato cercando
di fare il mio dovere
senza scendere a compromessi
senza sporcare i sentieri
di cieco egoismo:
mi ritrovo avvolta nel nulla
in un buco nero
che sta inghiottendo
tutto ciò che di buono
rimaneva nel mio Paese
e nella mia vita.
........................................

martedì 10 luglio 2012

Previsioni

Le previsioni
non le sopporto
Non ne ho mai azzeccata una
Il mio pessimismo
è stato sempre
un triste ottimismo
e le delusioni
sempre più cocenti
Sono la luna,
il sole e le stelle
le uniche certezze
che mi sovrastano
che mi accarezzano
lungo il cammino
di questa vita strana.
 

venerdì 6 luglio 2012


Temporale

Tuoni e saette
nuvole che piangono  pioggia
scrosciante
e la grandine saltella sull'asfalto
rovente
Nell'attesa che torni
il sereno
dietro le quinte
si lavora senza sosta
a ricamar i colori dell'iride
a spennellar di azzurro tenue
un nuovo cielo
Ecco...tra poco sarà tutto pronto
per l'ennesimo spettacolo
meraviglioso
della natura:
un arcobaleno su un cielo azzurro
che ha il sapore e il calore
di un sorriso sincero
dopo tanto dolore.
 

giovedì 5 luglio 2012


Tutto si scioglie
come fosse neve al sole
e tutto si ricompone
per mostrare
ostinatamente
gli errori
e le stupide ingenuità
Ma nulla è come prima
anche il cielo
sembra di vederlo
da dietro delle sbarre fatte
di orgoglio e pene
che lottano tra loro
senza pietà
Tutto passa
diceva qualcuno
e le pieghe amare
potranno distendersi di nuovo
in un qualche sorriso
sincero...forse.
 
Voglio ringraziare la mia meravigliosa amica Giovanna per questa bellissima poesia che mi ha segnalato. Grazie di cuore Giò!
 
Non nascondere il segreto del tuo cuore
amico mio
Dillo a me, solo a me, in confidenza.
Tu che sorridi così gentilmente
dimmelo piano.
Il mio cuore lo ascolterà
non le mie orecchie.
La notte è profonda
la casa silenziosa
i nidi degli uccelli
tacciono nel sonno.
Rivelami tra lacrime esitanti
tra sorrisi tremanti
tra dolore e dolce vergogna
il segreto del tuo cuore.
(R. Tagore)
 
 


lunedì 2 luglio 2012


Segreti

Quando i segreti
non sono più tali
si aprono orizzonti
inesprolati
si vedono cose
che prima erano celate
da un fumo denso
di bugie
Quando i segreti
reclamano la libertà
la vita apparente sembra
vada in frantumi
e mille pezzi si spargono
sulla strada di un'esistenza
che ha perso il suo sapore
Quando i segreti
non ci sono più
il domani
è solo un punto interrogativo.