domenica 27 dicembre 2015

CACHI E MELAGRANE
(...raccolte da mio fratello Giorgio)





IL VENTO


Ricordo il vento
nella campagna
che trasportava pagliuzze di fieno
e foglie ribelli
Seduta su un tappeto improvvisato
sopra l'erba umida di rugiada
a scrutare il cielo
e le nuvole che correvano
sbarazzine come piccole fate
vestite di bianco
e da bambina
che ero
 chiesi che aspetto avesse
il vento
che tutto spazzava
che tutto scompigliava
e faceva correre
nell'aria
Mia madre mi rispose
che il vento aveva
l'aspetto di mio padre
un uomo grande
e appesantito
dalle fatiche
della terra
con lo sguardo buono
e dolce
che solo un padre può avere
Da allora il vento
ha il suo volto
e soffia scanzonato
tra i miei capelli...

giovedì 24 dicembre 2015

Voglio condividere questo articolo scritto da mio nipote Umberto,
Un'altra occasione e un altro modo per augurare:

Buon Natale!

Pubblicato giovedì, 24 dicembre 2015 18:50 - Letture Articolo 94 - Condividi 
"I miei ragguardevoli auguri di Natale"
Umberto MantoniQuesta mattina giovedì 24 Dicembre, la città si è svegliata con una fitta nebbia che circondava le case e le piazze adornate a festa, con tante luci intermittenti, difficile vedere l'orizzonte, gli occhi non scrutano che pochi metri davanti a noi, un po' come il futuro che abbiamo davanti, oscuro e incerto, ma andiamo avanti malgrado tutto e tutti.

Oggi è la vigilia di Natale e allora si parte con la macchina presto, creando ingorghi in città, cercando, con i pochi risparmi rimasti, magari di accendere un sorriso nel volto dei bambini che abbiamo lasciato a casa, che aspettano impazienti e felici di avere il giorno dopo un regalo da scartare e i genitori vanno avanti, nel freddo e nell’umidità di questa giornata, mentre la televisione omaggia attori, calciatori e politici come nostri salvatori e non ci accorgiamo che i veri eroi sono loro che ci passano di fianco, che magari rinunciano qualcosa per loro, per portare gioia a chi amano, camminano tra la folla rabbiosa per un regalo non trovato e nervosa per tutti i preparativi da fare in casa, per far si che il loro quadretto da famiglia Cristiana e felice, sia perfetto agli occhi di tutti.

Un abbraccio va a queste mamme e padri e un Augurio non solo di Buon Natale ma anche per un futuro di serenità.

Auguri vivissimi anche ai nostri padroni, che faranno a gara per finire sui giornali, per far vedere e convincerci che hanno fatto un buon lavoro, ma quello che fanno dietro non lo vedremo mai, perché si premiano solo quei cittadini che seguono il "loro percorso", quelli che abbassano la testa e dicono: "Sì va bene", ma alle persone che vedono da qualche parte forse, qualcosa che non va, quelle vengono prese, richiamate e brontolate, solo perché molte volte, gli è stato negato da prepotenti il diritto al lavoro e alla vita, ma la colpa è sempre degli altri, mai la vostra, però, chissà com’è, con questi "altri", voi, in questi giorni soprattutto, avete mangiato nella stessa tavola.

Auguri quindi miei Signori, che non mancherete stasera "facendo i passi giusti" di essere in prima fila a mezzanotte in Chiesa e non preoccupatevi per i vostri peccati, potreste sempre dire che non l’avete mai detti o fatti, ma quando alzerete lo sguardo e vedrete il Cristo lì, appeso, che troppe volte avete usato per creare terrore e violenza, non scordatevi che prima o poi sarà lui ad andarsene, facendo cadere la propria croce sopra di voi e non riuscirete a reggerla, perché le vostre spalle non sono forti neanche per il peso delle vostre colpe.

Buon Natale da Umberto Mantoni.
(SenigalliaNotizie 24/12/2015)

martedì 15 dicembre 2015






Prove tecniche per inserimento video...

roba da vergognarsi per tutta la vita...




video

sabato 12 dicembre 2015




 Il presepe 

 ***************************
***************************
*********************************


 Le statuine hanno tuutte il volto estasiato
nessun segno di fatica
nessuna piega amara
agli angoli della bocca
malgrado il cammino
lungo ed impervio
il loro sguardo
è tutto per lui:
un bambino
forse diverso
forse già grande...
ma pur sempre un bambino
come tutti i bambini del mondo
che nascono ogni giorno
e in cui  rtroviamo
anche noi
come le statuine
la certezza
che ci sarà un domani.



 

martedì 1 dicembre 2015

Bei ricordi...

E'una foto di 10 anni fa, era il 5 giugno del 2006, il compleanno di mia mamma, compiva 80 anni,
ed eravamo andati tutti al ristorante a festeggiarlo.
Tra figli, generi, nuora , nipoti e pronipoti eravamo in 16.
Sembra passato un secolo.
Qui nella foto con mia mamma Chiara siamo io , le mie sorelle Ivana e Rosella e mio fratello Piergiorgio, che però chiamiamo tutti Giorgio.
Eravamo proprio belli...vicino alla nostra mamma...


martedì 24 novembre 2015




20/11/2015 - I colori del sole



Sono pagine vuote
i giorni spesi
a rincorrere sogni impossibili
disperdendo energie
e ragione
Passi frettolosi
senza alzare gli occhi da terra
e un pensiero fisso
che non ti lascia mai
E fingere che vada tutto bene
che tutto scorra
sui binari normali
di ogni giorno
mentre il tuo cuore dice no
dal mattino fino alla sera
E la notte
è solo una tregua
all'oblio 
che ricomincerà
domani



P.S.: La foto l'ho fatta dal mio terrazzo la scorsa settimana, all'alba...e la poesia o pensiero (vera istigazione al suicidio, come direbbe mio figlio) è di qualche tempo fa...




sabato 14 novembre 2015


06/11/2015 - Penelope


*****************************************



Che notte buia
nessuna luce
solo lampi
di spari
di morte
di insulsa violenza
Eppur le stelle
ci sono ancora
inutilmente
a rischiarare
ciò che certe menti
ignorano  o non riconoscono
o non capiscono
o probabilmente
non vogliono vedere
pace uguglianza equità
libertà
non devono esistere
Mentre noi sappiamo
e vediamo
impotenti
e inermi
esposti a qualunque intemperia
come statue pensanti
senza la possibilità
di muoverci
di cambiare verso
a un'umanità
che nei secoli dei secoli
ripete sempre gli stessi orrori
in nome del dio danaro.




martedì 3 novembre 2015


20/10/2015 - La luna si nasconde tra le nubi




Pessimismo

Scalpiti e ti dimeni
insegui una chimera
e ti ritrovi solo
senza una via d'uscita
il giorno nasce
con esso la speranza
di cambiare qualcosa
di recidere metaforiche catene
poi le ore macinate
senza risultati
e il sogno
sempre più lontano
e il tramonto
implacabile
a dirti che è finito
un altro giorno
volgi lo sguardo al cielo
anche la luna 
si nasconde
ignara
e indifferente
alle tue preghiere 





28/09/2015 - Cielo rosato





Ottimismo
 
E' rosa,
è azzurro
tutt'intorno
i piedi affondano nella sabbia bagnata
il mormorio del mare
è una canzone che allieta il cuore
mentre volgi gli occhi tutt'intorno
e sorridi a chi
come te
respira la salsedine
nel vento di novembre
basta poco
per non pensare al passato
per godere 
di una serenità
semplice
a portata di mano
ma che basta
a guardare oltre
a immaginare
a quasi vivere
l'impossibile.

domenica 25 ottobre 2015


19/10/2015 - Qualche nuvola in cielo...



Buongiorno
al sole che nasce
alle nuvole che danzano in cielo
alla pioggia
che bagna ogni cosa
alla nebbia
che offusca la vista
al mare che si trascina pigro
a volte
e altre che
si dimena impetuoso
Buongiorno
a chi negli occhi ha ancora
il ricordo dei sogni
e cerca nella realtà
di realizzarli
Buongiorno a chi si alza presto
per guadanare tempo
o semmlicemente
per assistere
all'alba
di un nuovo giorno
tutto da scoprire.

domenica 18 ottobre 2015

Un mattino qualunque, 
prima di andare al lavoro sono passata a fare metano, 
si può dire che sono stata la prima cliente del distributore
sono appena le 7 c'è poco traffico sulla statale 
Piove appena, 
e tra le nuvole sembra che voglia spuntare uno raggio di sole.
All'improvviso nel cielo grigio appare un bellissimo arcobaleno..
Metto la freccia e accosto d'impulso
e con il mio telefonino
rimanendo in auto
scatto una foto
a uno degli spettacoli più belli della natura...
Una giornata può essere migliore
se inizia così...
 

13/09/2015 - Spicchio di arcobaleno










domenica 11 ottobre 2015

27/09/2015 - Nuvoloni...

Pensieri autunnali


Mille foglie
danzano nell'aria
e raccontano di un'estate
piena di sole
e di colori
Il vento accarezza i rami
e le nuvole sornione
coprono un sole
che ha voglia solo di dormire

++++++

Sei dove non riesco ad arrivare
consolazione
anche se scalassi tutte le montagne più alte
non ti raggiungerei
forza che viene dall'anima
Eppure ti cerco
sapendo già di non trovarti
nei miei giorni tutti uguali
coraggio di voltare pagina
cercarti è solo
un alibi
per la mia coscienza
che stenta a volte
a riconoscermi

******


All'improvviso il vento si fermò
e il silenzio avvolse gli alberi
ormai quasi spogli
Sotto i piedi lo scricchiolio delle foglie secche
e addosso una sensazione di freddo umido
che provocava brividi
impercettibili...


*************

Mille anni non basterebbero
per raccontare una vita
seppur breve
perchè ogni attimo vissuto è irripetibile.


domenica 27 settembre 2015


28/09/2015 - Cielo rosato


****************************



Ho messo le mie scarpe da tennis

e sono andata a correre

sulla riva del mare

Nessuna musica nelle orecchie

per sentire meglio

il rumore delle onde

e per sentire forte

i miei pensieri

nella testa

Ho corso con negli occhi

il cielo roseo dell'alba

e il mare tinto dal sole

che nasceva

come ogni giorno

E i miei pensieri neri

si son fatti rosei

e i miei desideri

li ho toccati quasi con mano

e i miei anni

mi son sembrati pochi.

sabato 19 settembre 2015


13/09/2015 - Spicchio di arcobaleno



Il mio sogno
      

Lo accarezzo piano

e riempio i miei occhi

chiusi

di una luce nuova

Parole chiuse in gola

dolci e inaspettate

sono tutte per lui

E i sorrisi

larghi e compiacenti

lo sommergeranno

E' a lui che dedico

i palpiti del mio cuore

Ogni mio  imprevedibile passo

mi congiungerà a lui

fino ad atterrare

in soffice tappeto d'erba

Mi addormenterò felice

insieme al mio sogno.
******************
************************
P.S.: Sono ancora viva :-)
Complici il mio portatile che fa le bizze e un attacco di apatia cronica, mi hanno tenuta lontano da questo spazio che ho creato e che è di vitale importanza per me.
Un abbraccio a tutti i frequentatori del blogghetto!

sabato 5 settembre 2015






Stringersi un poco
per fare posto
a chi 
è meno fortunato di noi
E poi guardare oltre
il bieco egoismo
l'insensata paura
del diverso
Non serve parlare
le parole rotolano
come massi
da una montagna che frana
e formano altre montagne
invalicabili
perchè l'ipocrisia
non serve a salvare  ed aiutare
nessuna vita
tantomeno la vita
di un bambino
Intanto il mare
si tinge di rosso sangue
e si vergogna
di un'umanità
che di umano
non ha quasi più nulla.


mercoledì 26 agosto 2015











vorrei che mi tenessi per mano
nelle notti buie
quando non ci sono stelle
da guardare
e sogni da accarezzare

vorrei che mi tenessi per mano
nei giorni vuoti
quando il ticchettio del tempo
è così fastidioso
e rumoroso
da coprire
qualsiasi altro suono
qualsiasi altra melodia

vorrei che mi tenessi per mano
nelle giornate grigie di una estate
che sembra la parodia di un autunno
triste e malinconico

Vorrei che mi tenessi  per mano...
Ma non riesco ad afferrare le tue mani
sono lontane da me,
da questa vita
che non riconosco più...




 
 

domenica 9 agosto 2015



Risultati immagini per immagini delle stelle cadenti

Stelle Cadenti

E poi le stelle si decisero
rotolarono giù
da quell'angolo di cielo nero pece
prima discesero lentamente
poi sempre più sicure
prendendo velocità
felici
ora erano stelle felici
perchè la brezza dello spazio
si mescolava alle mute voci
dei tanti desideri
che dalla terra
salivano su
come per magia
Stelle
Piccole perle
piccoli diamanti
piccole luci
a illuminare
per un attimo
il cuore
di speranza.

lunedì 13 luglio 2015

.......

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°


...E mi inchino

e ti inchini

e ci inchiniamo ogni giorno

abbracciando compromessi
che sviliscono
i nostri veri pensieri
i nostri desideri
i nostri ideali
 le nostre ideologie

A volte neanche più ci si rende conto
di genuflettersi
come giunchi avvezzi
ad essere piegati
ad essere plasmati
senza opporre alcuna resistenza

soli con la gola secca

soli con la consapevolezza
di lottare
per non farsi spezzare

per non spezzare

quel filo invisibile
chiamato 
speranza

speranza che qualcosa cambi
che qualcosa 

possiamo ancora fare

 per deviare un futuro
in mano a chi 
del futuro

del nosro futuro

non importa 

NULLA

domenica 5 luglio 2015








SI - NO

Si, no
yes, no
ja, nein
NAI, OXI....
Due piccole parole
per decidere il destino di un Popolo
di una Nazione culla della Democrazia
e della Cultura occidentale
ma anche un Paese 
governato per decenni da corrotti
e corruttori
che lo hanno ridotto
sul lastrico
e fatto sprofondare 
nella crisi più nera....

E io direi No
insieme a loro
contro ogni logica
contro ogni sensato ragionamento
Perchè la vita non è solo denaro
perchè l'utopia
non ha avuto mai potere
e tantomeno l'utopia di Tsipras
che si è scontrata 
e bruciata
contro la gelida intransigenza tedesca
e di un Europa
che è unita
solo per rimpinzar i forzieri delle Banche e degli speculatori
affamando popoli
senza colpe.
 


giovedì 18 giugno 2015

La mia fissazione..


Nuvola
Hamid ha gli occhi neri
la pelle scura
bruciata dal sole
e corre nel deserto
con la sabbia 
che brucia i suoi piedi
troppo avvezzi
a scappare
da guerre e sangue
e povertà
Sopra di lui un cielo silenzioso
e vuoto
Solo una nuvola 
segue il suo cammino
e gli indica un mare
da raggiungere
e una barca 
su cui salpare
dove troverà
tante persone come lui
persone disperate
persone avvezze a scappare
da guerre, sangue
e povertà
Il viaggio sarà lungo
il mare agitato 
ma la nuvola lo seguirà
e quando Hamid toccherà terra
una terra straniera
la nuvola non scomparirà
perchè Hamid avrà ancora tanta strada da fare
e tanto da patire...


++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++


E voltammo lo sguardo da un'altra parte
mentre treni di uomini colmi di umanità
si dirigevano verso 
il loro destino di morte
proprio come ora che
 scrutando il mare
vediamo affiorare i corpi
di altra umanità che perde
la vita in un viaggio
che doveva essere di speranza
E l' Europa oggi
come ieri
 è troppo intenta 
a contar denari
ad osservare grafici
di pil e spread
come fossero opere d'arte
piuttosto che osservare
il mare
Nulla cambia
solo la morte di innocenti
è la stessa
e l'indifferenza
ristagna 
come una un'aria malsana
e corrode l'altruismo
dei pochi
e fa proliferare l'egoismo
dei tanti

sabato 30 maggio 2015

Elezioni 2015: i sette candidati a sindaco di Senigallia


Domani, qui nella mia città, si vota per eleggere il nuovo sindaco (e anche per eleggere il Presidente della Regione) e proprio non "c'ho un'idea su chi votà" ! E ci sono ben 7 candidati sindaco!
Mio nipote Umberto, giovane imprenditore che lotta con le unghie e con  i denti per non affogare, ha partecipato all'incontro-fiume dei 7 candidati con i cittadini...Io non vi ho partecipato...ma ciò che ha scritto Umberto rispecchia in pieno il mio pensiero...


"

Nella simbologia, il numero 7 è molto presente, come nella bibbia, citando i 7 sigilli e i 7 angeli che si mostreranno poi, con 7 trombe, per annunciare l'apocalisse, visto che il sottoscritto non crede nel destino, ma neanche nelle coincidenze, non voglio pensare assolutamente che queste convergenze siano veritiere, anche perchè, l'anticipo di un'inondazione l'abbiamo già avuto e tutto potrebbe farci indicare, che, queste riflessioni non siano tanto vane, o forse qualcuno ci ha avvertito, negli ultimi tempi, quello che potrà arrivare poi, dandoci un buon vantaggio, facendoci scegliere prima del disastro, il nostro Noè, che porterà in salvo i suoi animali, ma non voglio assolutamente riflettere su un futuro così catastrofico, dicevano anche, 7 son le cose belle, acqua, uva e tagliatelle, ma c'è poco da festeggiare in quel campo da battaglia, possiamo citare i 7 peccati capitali e forse qui, qualcosa potrebbe saltar fuori, ma il mio è solo un pensiero IMPARZIALE, di un povero mortale, che si vede bene, da far essere a carattere cubitali, la parola IMPARZIALE, anche perchè da commerciante, sono proprio io IMPARZIALE a tutto questo, poichè prima o poi, bianchi, rossi, verdi e neri, dovranno usufruire, TUTTI, dei miei beni e servizi, in egual misura e per me saranno tutti uguali, come ora, la similitudine che mi è balenata subito in testa, appena varcato il gran sipario rosso del teatro, ho pensato subito, che nessun posto al mondo, fosse tanto mai azzeccato come quello, per presentarci i 7 candidati e alla memoria mi è ritornato un testo, di Pirandello e parafrasando e modificando la sua opera: i 7 candidati in cerca di voti, mi è sembrato un buon titolo per la grande recita di questa sera, ma non c'è stata nessuna scissione tra loro e noi, che stavamo a guardarli, nessuno è venuto tra il pubblico a parlare con la gente, naturalmente, tempo non ce ne era e non era neanche l'occasione per una cosa del genere, difficile scegliere tra di loro, tutti hanno a cuore il bene di tutti e a ogni domanda, se pur con qualche variante, davano più o meno tutti la stessa risposta, il bene del cittadino, poco prima delle votazioni, si sa, è la prima cosa, e sono anche dei messia, nel risolvere i problemi più urgenti, nella nostra comunità, si potevano però giudicare, dal modo e dalle conoscenze di base, con cui rispondevano alle questioni e nel minor tempo possibile, una cosa che non ho capito l'ho vista, la maggior parte di loro, se non tutti, hanno creato gruppi, con i loro candidati, dividendo tutto e tutti dal resto, in questi incontri pubblici, hanno i loro sostenitori e non c'è spazio per chi che sia, non ci sono saluti, non ci sono parole, sicuramente il clima che c'era, è stato di una gran rabbia latente, sotto pelle, cercando più di schernire e farsi gioco del candidato rivale, che nel far valere le proprie idee e cittadini sostenitori, ad un livello, per il sottoscritto maniacale, erano solo tifosi di squadre di calcio, niente più, come possono parlare di unire le forze per uscire da questi tempi bui, se poi sono i loro stessi partiti, la loro stessa campagna elettorale e loro stessi, a dividere la gente? Forse siamo noi i colpevoli a stargli dietro? Risposte non ne ho, di certo è in oguno di noi e ognuna è preziosa, consigli nemmeno, posso solo dire, magari di informarsi, per ognuno di loro e vedere chi, realmente, ha le conoscenze e le capacità tecniche, per fronteggiare i problemi della città, stando sempre attento a non andare contro il fabisogno dei cittadini, tutto sommato sono tutti belli e quasi mi dispiace, non vederli più insieme, perchè da quello che so, hanno lavorato così tanto, per la loro campagna elettorale, che se univano le forze, per la campagna della nostra vita quotidiana, saremmo stati tutti in una botte di ferro. Vedremo lunedì, quando il vincitore guarderà dall'alto in basso i suoi avversari sconfitti, sarà un nuovo inizio, come prima, e come prima, quando tutto questo sarà finito, quando il Re siederà sul trono, io personalmente tra me e me penserò alla frase di una poesia, di Reno Bromuro "...e noi come stronzi rimanemmo a guardare...". "


 

giovedì 14 maggio 2015

Oggi pomeriggio qui nella mia città c'è stato Salvini,
non è che lo abbiamo accolto proprio bene....:-)

itemNr6

domenica 10 maggio 2015





Madre

Sa asciugare qualunque tua lacrima
e lenire ogni tua ferita
Sa guardare oltre ogni tuo  dolore
e sorreggerti lungo il tuo cammino
E se cadi 
ti insegnerà ad alzarti
e se perdi la forza
ti regalerà la sua forza
Ogni tuo errore
lo perdonerà
ogni tua sconfitta
la accettterà
Ma se sarai felice
gioirà con te
in silenzio
senza fare rumore
perchè l'amore di una madre
non ha bisogno 
di parole.


mercoledì 22 aprile 2015




20/04/2015 - Alba sul mare
 Nero

Non è questa la vita che avresti voluto
tu navigavi tra le nuvole
rincorrendo sogni impossibili
e ti sei ritrovato a navigare in un mare agitato
e mai sazio di tempeste
che hanno stravolto i tuoi piani
che hanno affondato i tuoi ideali
Non è questo il tuo posto
accanto a volti diventati sconosciuti
dopo averli visti anni e anni
con i tuoi occhi ignari e ingenui
occhi che non hanno mai tradito
le loro aspettative
Vorresti staccarti finalmente
da questa realtà recitata
dove il primo attore sei tu
costretto a calcare una scena che non riconosci più
ma che ti tiene incollato a una paura vischiosa
che appiccica e rende goffo e impossibile
ogni tuo passo verso la libertà


Rosa

Anche se sono solo briciole
quegli attimi sorridenti
quegli scampoli di sogno
che rimangono davanti agli occhi
come fossero reali
Anche se sono solo frammenti
di una serenità unica
quei momenti passati a parlare di tutto e
di niente
come se fossero le cose più importanti
che si potrebbero dire
Anche se sono solo istanti
in cui gli occhi si legano ad altri occhi
e donano un respiro irregolare
come si fosse corso a perdifiato
per arrivare in tempo
a condividere e respirare
la stessa aria
Anche se sono solo giorni
che si rincorrono uguali
all'apparenza
 nascondono
il calore di batticuori e sospiri
così importanti
così ...vitali

sabato 4 aprile 2015

.


Forse rinascerò coniglio
come sono ora
ingenua e pavida
e fondamentalmente buona
in un mondo di lupi
o forse rinasceò lupo
e sbranerò sogni
e onestà
senza curarmi troppo del mio prossimo
forse non rinascerò per niente
e mi perderò nel nulla
o nel tutto chissà
Tanto vale vivere l'oggi
e non pensare a ciò che sarò
quando non sarò più su questa  terra
perchè rinascere,
o risorgere
non servirà a cancellare o cambiare
ciò faccio di buono o di cattivo
in questa vita.

domenica 29 marzo 2015


14/03/2015 - Al di là della rete



Scavare nella polvere del tempo
per cercare una pagliuzza d'oro:
SPERANZA

E poi rincorrere una chimera
e sentire solo frutrazione
perchè non si hanno più le ali
della gioventù e della ingenuità
Così non si riesce più a scorgerla
quell'effimera voglia
di continuare a volare:
SOGNARE

 Non pensare più al domani
perchè il presente onnipresente e opprimente
acceca qualsiasi capacità
di guardare oltre le giornate sempre uguali
tanto da non vedere qualcosa di nuovo:
FUTURO

Eppure l'anima recalama
la voglia di redimersi
eppure il corpo
vibra ancora alle inaspettate emozioni
eppure il cuore
ha ancora la capacità di sussultare
eppure la vita
reclama la sua importanza
e impone di essere vissuta
nel modo giusto:
AMANDO

lunedì 16 marzo 2015

06/03/2015 - Penelope alle prime luci del mattino




DI NUOVO PRIMAVERA

Non solo nuvole
sono anche aliti leggeri di vento
e raggi di sole discreti e timidi
qualche volo accennato
e un sapore nell'aria
che sa di fine inverno
Torneranno a fiorire
i desideri
insieme ai fiori e alle gemme verde brillante
e tornerà la  luce
ad inondar le serate spente
Forse ci saranno nuovi amori
o forse ne finiranno altri
troppo grigi
per i cuori ancora capaci di amare
Sarà di nuovo primavera
finalmente!

martedì 17 febbraio 2015




INCONTRO ALLE STAGIONI


Voglio calpestare
quelle grigie parole
che strisciano nel mio cuore
schiacciarle con il tacco spavaldo
della sicurezza
così da sentirmi
finalmente alta e
al di sopra
di ogni rancore
Potrò camminare finalmente
senza paure
incontro a tutte le Stagioni
senza le ombre
di un passato
che coinvolge ancora
troppo
il mio presente
E chiudendo gli occhi sentirò  i profumi
dei fiori di prmavera
e assaporerò sul palato ancora il dolce dei frutti estivi
e udrò sotto i miei passi
lo scricchiolar melodioso delle foglie rosse e gialle
e infine rabbrividerò senza scompormi
al vento dell'inverno che sa di neve candida.

giovedì 29 gennaio 2015

    


01/12/2014 - Nuvoloni dal mare


LE GIORNATE D'INVERNO 

VOLANO SOPRA LE LUNGHE NOTTI INSONNI

E TREMANO AL VENTO GELIDO

MENTRE LE ULTIME FOGLIE  ACCARTOCCIATE

DANZANO NELL'ARIA

CHE SA DI MARE IN BURRASCA

E IL CIELO  GRIGIO

SI RISCHIARA DI NEVE

MENTRE IL SOLE

SI NASCONDE 

SORNIONE

SOTTO UNA COPERTA
  
DI NUVOLE 

mercoledì 14 gennaio 2015


Ciao Napolitano,
finalmente, per te,  puoi godere un po' di meritato riposo.
Sinceramente, non ti ho apprezzato sempre come Presidente, ti ho spesso confrontato con  Pertini  (il "mio" Presidente della Repubblica che mi ha accompagnato negli anni dell' adolescenza e della gioventù), avrei voluto vederti più risoluto e duro con Berlusconi, avrei voluto che il tuo sguardo austero, fosse stato meno austero e più sorridente, avrei voluto che ti fossi calato un po' di più nei nostri panni di gente normale, alle prese con la crisi e i problemi del nostro Paese.
Quando sei stato rieletto per la seconda volta, lo ammetto, ci sono rimasta male, ma ho convenuto che eri meglio tu come Presidente piuttosto che qualcun altro...Per questo, chi prenderà il tuo posto, se non sarà migliore di te, spero almeno che sia come te....
Anche se, ho uno strano presentimento....ho paura che ti rimpiangeremo!


Eccolo il Presidente
 La giacca lisa
e la camicia rossa
Lo sguardo buono
e le mani pulite
La mente aperta
e gli ideali di giustizia
da condividere
tra la gente
nelle strade
nelle fabbriche
nelle case
nelle corsie degli ospedali
E chiudere le porte
ai poteri forti e distorti
e non riaprirle mai più.